.
Annunci online

Confusi pixel nell'ordine delle cose (perse)...
...scatti da Imperial Wharf....
post pubblicato in il Passatore nella terra di Robin Hood, il 3 settembre 2011


vista dalla stazione

grandi lavori intorno

la stazione ed il Chelsea Design Centre

vista verso il Tamigi

un parco

Chelsea Harbour



permalink | inviato da briga il 3/9/2011 alle 10:5 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
...impressioni pixelate...
post pubblicato in il Passatore nella terra di Robin Hood, il 14 novembre 2009


...ma sarà la (ex) mia Vauxhall Corsa impressa nell'aerofoto di Google?


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. bracknell google maps vauxhall corsa

permalink | inviato da briga il 14/11/2009 alle 8:32 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
...ma che bella idea...
post pubblicato in il Passatore nella terra di Robin Hood, il 23 giugno 2009


...hanno messo dei pianoforti in giro per Londra, protetti da un celophane quando piove,e chiunque può fermarsi e suonarli.

Hanno una dicitura "Play Me I'm Yours" ed aspettano solo l'occasionale passante!

Il sito? Qui .

Ecco un'esibizione da quello in Carnaby Street:



permalink | inviato da briga il 23/6/2009 alle 15:30 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa
...sigh...
post pubblicato in il Passatore nella terra di Robin Hood, il 14 novembre 2008





permalink | inviato da briga il 14/11/2008 alle 7:29 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
...Londra dall'alto...
post pubblicato in il Passatore nella terra di Robin Hood, il 12 novembre 2008


...senza prendere l'elicottero.
Lasciate Ela & Maty al loro volo di sola andata (sigh) oggi sono andato, per la prima volta, ad Hampstead Heath. Credo il più grande parco di Londra visto che copre oltre 3,2 Km quadrati di superficie.
Arrivarci non è stato troppo difficile, un po' di coda sulla A40, la North Circular invece era libera (con bella vista di Wembley), poi ho sbagliato qualche svolta ... ma alla fine ci sono arrivato.

Sono davvero fortunato, la giornata è splendida (e le previsioni dicono che dovrebbe tenere proprio fino a venerdì). Il parco è pieno di jogger, cani e semplici passeggiatori come me.
Una delle sue peculiarietà sono gli stagni. Ce ne sono quasi una ventina, in alcuni si può pescare, in altri nuotare. Tutti comunque sono una risorsa notevole per la fauna selvatica.

Non nel programma, ma curioso, al bandstand un suonatore di cornamusa. Poco lontano una piccola playground che fa rimpiangere l'assenza di Matelda.

La parte nord del parco (ed anche la ovest) è una boscaglia più o meno fitta, ma sull'altro versante ci sono ampi prati battuti dal vento. E la sommità infatti è chiamata anche Kite Hill per la presenza solitamente di tanti aquiloni.

Io l'aquilone l'ho già spedito e quindi mi sono limitato ad osservare i colori dell'autunno.

Passeggiare nel parco è molto piacevole, gli spazi ampi, ma è tutto un susseguirsi di salite e discese. Eccone un'altra che mi porterà a Parliament Hill.

Questo è uno dei punti panoramici di maggior interesse. Da qui, si vede buona parte di Londra. Peccato la foschia e dover essere costretti a fare le foto con il cellulare essendo già partira anche la macchina fotografica.

Con un poco di fantasia vista la bassa qualità fotografica:
1 - Canary Wharf
2 - Il Gerkin (il grattacielo simbolo di Londra)
3 - St. Paul
4 - London Eye & Crystal Palace
5 - British Telecom Tower
Da qui sono sceso verso Hampstead che è molto graziosa e come molte zone a nord di Camden fa sfoggio dei cartelli delle vie in nero. Fra le case un rossissimo acero.

Nera anche la Northern Line per andare in centro a fare shopping natalizio. E per tornare indietro. Essendo Hampstead in collina alla stazione conviene prendere l'ascensore ... l'alternativa sono 320 gradini per arrivare alla banchina!



permalink | inviato da briga il 12/11/2008 alle 19:26 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
...boxes...
post pubblicato in il Passatore nella terra di Robin Hood, il 9 novembre 2008


...la casa piano piano sta sparendo all'interno di scatoloni. In pratica abbiamo la casa nel garage!


Le scatole le abbiamo comprate su eBay e le consiglio a tutti sia per traslochi che semplicemente per immagazzinamento a destinazione.



permalink | inviato da briga il 9/11/2008 alle 9:51 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa
...eravamo partiti maluccio...
post pubblicato in il Passatore nella terra di Robin Hood, il 7 novembre 2008


...quando un mesetto addietro sull'iPod era comparsa Mamma Mia ed Ela aveva subito premuto il tasto per saltarla.
"Ma come a te non piacciono gli Abba?"
"Si ma questa canzone no, e poi non ho voglia di ascoltare gli Abba"
...ed il mio pensiero era andato ai due biglietti per il musical, nel cassetto a casa, per il futuro 6 Novembre.

Uscendo la babysitter mi chiede dove andiamo e, in silenzio per non guastare la sorpresa ad Ela, le mostro i biglietti. "Non ho gli occhiali" ma le basta uno sguardo all'angolo in alto...

..perchè risponda "She will love it". Speriamo bene.

Da Portland Place dove parcheggiamo, in breve tempo arriviamo a Piccadilly ed al teatro sulla Coventry Street. Quando capisce dove andiamo sembra essere contenta. Per fortuna lo sarà molto di più al termine.

E' difficile fare una recensione di uno spettacolo di estremo successo, oltre 10 milioni si spettatori dal 1999. Posso solo dire che è piaciuto moltissimo anche a me che non sono un grande fan degli ABBA. Il musical è ovviamente ottimo, ma si aggiunge anche un cast molto bravo a cantare, ballare ma soprattutto a connotare i personaggi. Donna (Linzi Hateley), la protagonista principale, Tanya (Jane Gurnett) e Rosie (Joanna Monro) formano un trio straordinario con una perfetta sintonia sul palco. E molto bravo, anche se forse sin troppo "classico" ed impostato, è Richard Laing nel ruolo di Sam.

Mi è piaciuta moltissimo anche quella donna in quarta fila con il vestito blu, stile indiano, che ballava come una matta sul finire di spettacolo.

Insomma è andata bene. Anzi benissimo. Per la nostra ultima "night out" a Londra.

Per ora.



permalink | inviato da briga il 7/11/2008 alle 8:15 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa
...shopping therapy...
post pubblicato in il Passatore nella terra di Robin Hood, il 6 novembre 2008


...prima di partire non potevamo mancare al nuovo Westfield Shopping Centre.
Aperto in centro a Londra, con un ottimo tempismo per la crisi economica, offre una serie di record che meritano visita. Il più grande centro commerciale europeo in città. Oltre 265 negozi con un "village" solo per l'alta moda. Svariati ristoranti aperti fino a mezzanotte e shopping fino alle 10 di sera. Servizio di concierge per abiti e borse degli acquisti.

Visto da fuori, scendendo dal bus 72 che ci ha portato da Hammersmith (ma anche una delle 4 stazioni della Tube intorno potevano andare bene) sembra davvero grande. Molto grande. Una volta entrati lo è ancora di più. E non abbiamo avuto il tempo di girarlo tutto.

Ela è stata molto brava e si è limitata ad uno splendido vestito in stile indiano, un paio di calze per il medesimo ed un simpatico cappellino nell'immenso Debenham (purple, per la gioia di Matelda).

Peccato non aver comprato nulla in un negozio solo di calze (incluse quelle di cachemere ed angora).

Tempo tiranno, ne abbiamo visitata solo una minima parte, e prima di partire una breve sosta sulle poltrone in stile.

Prima o poi torneremo.

Ma stasera un'altra meta londinese ci aspetta....



permalink | inviato da briga il 6/11/2008 alle 7:47 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
...questa mattina...
post pubblicato in il Passatore nella terra di Robin Hood, il 29 ottobre 2008


...forma di precipitazione nella forma di acqua ghiacciata cristallina, che consiste in una moltitudine di minuscoli cristalli di ghiaccio tutti aventi di base la forma esagonale ma ognuno di tipo diverso. Dal momento che è composta da piccole parti grezze è un materiale granulare. Ha una struttura aperta ed è quindi soffice, a meno che non sia schiacciata dalla pressione esterna.

...così però ha tutto un altro fascino...





permalink | inviato da briga il 29/10/2008 alle 8:10 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (4) | Versione per la stampa
...l'utile ed il gustoso...
post pubblicato in il Passatore nella terra di Robin Hood, il 19 ottobre 2008


...qualora vogliate andare sulla Windsor Great Walk potete parcheggiare in paese e quindi percorrere la lunga passeggiata che porta in alto al Copper Horse di Giorgio III.


oppure...

...oppure parcheggiare sulla Bishopgate a Englefield Green vicino ad Egham. La camminata è in piano  e più breve, lasciando più tempo per ammirare i cervi, fagiani, pernici e gli altri abitanti del parco. Poi, al ritorno, nella stessa via potete sostare al Fox & Hound dove la Ale locale (T.E.A.) è ottima ed il cibo altrettanto. Per rifocillarsi dopo la passeggiata.



permalink | inviato da briga il 19/10/2008 alle 12:28 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
Sfoglia novembre       
calendario
adv